13 03/2019 15:00

Comunicati Stampa

Bilancio 2018 SIA: anno record, balzo dei pagamenti con carte

Bilancio 2018 SIA: anno record, balzo dei pagamenti con carte Scarica (PDF 264.27 KB)
Bilancio consolidato:
Ricavi: 614,8 milioni di euro (+8,4%)
Ebitda: 201,4 milioni di euro (+12%)

Bilancio SIA SpA e dividendo:

Ricavi: 411,9 milioni di euro (+2,1%)
Utile netto: 84,6 milioni di euro (+33,4%)
Proposta di dividendo ordinario: 0,35 euro per azione


Dati di business:
Operazioni con carte: 7,2 miliardi di operazioni (+18,1%)
Carte gestite: 84,2 milioni (+15,3%)
Esercenti gestiti: 1,1 milioni (+19,8%)
Servizi istituzionali: 14 miliardi di transazioni (+6,7%)
Dati trasportati sui 186mila km della rete SIAnet: 1.204 terabyte (+19,8%)


Milano, 13 Marzo 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di SIA, riunitosi sotto la presidenza di Giuliano Asperti, ha esaminato e approvato il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.
 
I risultati conseguiti dal Gruppo SIA evidenziano una forte crescita in termini di ricavi ed Ebitda, rispetto all’esercizio 2017, anche grazie ai positivi contributi della capogruppo, della controllata P4cards e - nell’ultimo trimestre - delle altre società acquisite nell’Europa centro e sud-orientale, nonché al notevole aumento delle transazioni di pagamento elettroniche con carte e dei volumi di traffico sulla rete SIAnet.
Il raggiungimento di questi risultati è stato reso possibile dalla qualità delle soluzioni offerte e dall’altissima affidabilità nella gestione di infrastrutture “mission-critical”, con livelli di disponibilità di servizio ai più elevati standard di mercato.
  
PRINCIPALI RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO SIA

I ricavi di Gruppo nel 2018 sono saliti a 614,8 milioni di euro con una crescita di 47,6 milioni di euro (+8,4%) rispetto al 2017. Il segmento Cards costituisce il 63% dei ricavi, il segmento Payments il 19% e gli Institutional Services il 18%.
 
A livello geografico, i ricavi in Italia sono pari a 466,5 milioni di euro, in aumento di 15,2 milioni di euro (+3,4%), quelli dall’estero toccano i 148,3 milioni di euro in progresso di 32,4 milioni di euro (+27,9%).
 
I costi operativi ammontano a 414,7 milioni di euro rispetto ai 390,2 milioni di euro del 2017 (+6,3%) di cui 182,5 milioni di euro riguardano il personale (+4,2% rispetto al precedente esercizio).
A fine anno il Gruppo SIA aveva 3.465 dipendenti – incluse le circa 1.400 risorse entrate a seguito dell’operazione di acquisizione delle attività di processing della monetica da First Data nell’Europa centro e sud-orientale - con un incremento del 70% circa rispetto al 2017.
Nel 2018, sono state assunte 220 persone a livello di gruppo.
 
In rialzo, nel 2018, il margine operativo lordo (EBITDA) che raggiunge i 201,4 milioni di euro con un incremento di 21,6 milioni di euro (+12%) e l’Ebit che si attesta a 122,3 milioni di euro, con 13,8 milioni di euro in più rispetto all’anno precedente (+12,7%).
L’EBITDA normalizzato, che non tiene conto di eventi e operazioni straordinarie, ammonta a 222,1 milioni di euro rispetto ai 203 milioni di euro dell’esercizio precedente (+9,4%).
 
Il risultato prima delle imposte è pari a 110,3 milioni di euro in aumento di 10,2 milioni di euro (+10,2%), mentre l’utile netto si attesta a 79,5 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il 2017, tenuto conto dei minori benefici fiscali derivanti dal “Patent Box”.
 
A fine 2018, la posizione finanziaria netta è salita a 723,9 milioni di euro dai 379,7 milioni di euro (+91%) per effetto della suddetta operazione straordinaria di acquisizione da First Data.
 
Gli investimenti operativi sostenuti nel 2018 sono pari a 52,1 milioni di euro e si confrontano con i 67,7 milioni di euro del 2017, in diminuzione di 15,6 milioni di euro (-23%).
 
Gruppo SIA 2018 2017 Variazione %
Ricavi
  • Italia
  • Estero
614,8
466,5
148,3
567,2
451,2
116
47,6
15,2
32,4
8,4%
3,4%
27,9%
Ebitda
% sui Ricavi
201,4
32,8%
179,8
31,7%
21,6 12%
Ebit (risultato operativo)
% sui Ricavi
122,3
19,9%
108,5
19,1%
13,8 12,7%
Risultato prima delle imposte
% sui Ricavi
110,3
17,9%
100,1
17,6%
10,2 10,2%
Utile netto
% sui Ricavi
79,5
12,9%
80,1
14,1%
(547) -0,7%
Posizione Finanziaria Netta 723,9 379,7 344,2 91%


Riguardo i principali indici economico-patrimoniali consolidati, i valori 2018 confermano che il Gruppo SIA prosegue con successo il percorso di crescita in termini di ricavi e di redditività, tenuto conto della recente operazione di acquisizione. L’indice ROI risulta impattato dal forte aumento del capitale investito netto avvenuto nell’ultimo trimestre dell’esercizio – a seguito della citata operazione straordinaria – e dal fatto che nell’Ebit di competenza figurano gli apporti delle relative società acquisite solo per gli ultimi 3 mesi del 2018.
Anche gli indici patrimoniali risentono di tale acquisizione ma permangono in solido equilibrio, in linea con gli obiettivi perseguiti dal Gruppo per garantire adeguati livelli di remunerazione del capitale, mantenendo comunque le risorse finanziarie necessarie a favorire eventuali operazioni di crescita non organica prefigurate dal Piano Strategico 2019-2021.

 
Gruppo SIA 2018 2017
ROE
Utile netto/Patrimonio Netto
26,2% 29,5%
ROI
Ebit/Capitale investito
12,1% 16,7%
Disponibilità liquide/Passività correnti 0,34 0,26


PRINCIPALI RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DI SIA S.p.A.
 
Il 2018 evidenzia un aumento dei ricavi di SIA pari a 411,9 milioni di euro in crescita di 8,5 milioni di euro (+2,1%).
 
Sale anche l’Ebitda a 124,5 milioni di euro dai 114,6 milioni di euro del 2017 (+8,7%) e il risultato operativo che raggiunge i 97,4 milioni di euro (+10%). L’utile netto ammonta a 84,6 milioni di euro in crescita di 21,2 milioni di euro (+33,4%) rispetto all’esercizio precedente, anche in virtù dei maggiori dividendi provenienti da società del Gruppo e tenuto conto dei minori benefici fiscali derivanti dal “Patent Box”. La posizione finanziaria netta di SIA risulta influenzata dall’acquisizione delle attività di processing della monetica da First Data per 387 milioni di euro.

 
SIA SpA 2018 2017 Variazione %
Ricavi 411,9 403,4 8,5 2,1%
Ebitda
% sui Ricavi
124,5
30,2%
114,6
28,4%
9,9 8,7%
 
Ebit (risultato operativo)
% sui Ricavi
97,4
23,6%
88,5
21,9%
8,8 10%
Utile netto
% sui Ricavi
84,6
20,5%
63,4
15,7%
21,2 33,4%
Posizione Finanziaria Netta 799,6 432,6 367 84,9%


ANDAMENTO DEL BUSINESS
 
Nel 2018 il Gruppo SIA ha gestito complessivamente 7,2 miliardi di operazioni con carte (+18,1% rispetto al 2017), 14 miliardi di transazioni per i servizi istituzionali (+6,7%) e 3 miliardi di operazioni di pagamento relative a bonifici e incassi (-2,4% per i più bassi volumi relativi a pagamenti non-SEPA e all’operatività di filiali di banche estere in Italia).
 
Sui mercati finanziari il numero delle transazioni di trading e post-trading è stato di 51,7 miliardi
(-8% legato ad efficientamenti tecnologici delle logiche di mercato che hanno ridotto il numero totale degli ordini).
 
SIA ha gestito un traffico di oltre 1.204 terabyte di dati, in aumento del 53,6% rispetto al 2017, sui 186.000 km. della rete SIAnet, con una totale disponibilità dell’infrastruttura e livelli di servizio del 100%.

 
Gruppo SIA 2018 2017 Variazione
Operazioni con carte 7,2 miliardi 6,1 miliardi 18,1%
Operazioni di pagamento 3 miliardi 3,1 miliardi -2,4%
Transazioni per servizi istituzionali 14 miliardi 13,1 miliardi 6,7%
Transazioni di trading e post-trading 51,7 miliardi 56,2 miliardi -8%
Dati trasportati sulla rete 1.204 terabyte 784 terabyte 53,6%


Segmento “Cards”
 
Il 2018 ha confermato la forte crescita dell’utilizzo di carte di pagamento, rafforzando ulteriormente il trend positivo degli ultimi anni.
 
Ciò ha determinato per SIA, nel settore monetica, un aumento del 18,1% delle transazioni di issuing e acquiring gestite che sono passate dai 6,1 miliardi del 2017 ai 7,2 miliardi dell’anno scorso, grazie all’operazione di acquisizione delle attività di processing da First Data nell’Europa centro e sud-orientale e all’incremento delle transazioni dei circuiti di debito internazionali Maestro e Visa Electron/Vpay (+24,7%).
In crescita l’operatività con carte di credito (+16,4%), prepagate (+10,1%) mentre calano dell’1,7% le operazioni di prelievo su ATM e di acquisto su POS effettuate con carte di debito dei circuiti nazionali Bancomat e PagoBancomat.
SIA ha gestito un portafoglio di 84,2 milioni carte di pagamento (+15,3%) e più di 1,1 milioni esercenti (+19,8%).
 
Grazie a questa tendenza e alla ripresa della crescita dei consumi, SIA si è proposta sul mercato sempre più come provider tecnologico di riferimento in grado di offrire alla propria clientela soluzioni innovative complete e personalizzate.
 
Nel percorso di crescita che punta ad affermare la leadership della società a livello europeo nei pagamenti elettronici, SIA ha finalizzato l’acquisizione delle attività di First Data nell’ambito della monetica in Grecia e in altri paesi dell’Europa centrale, principalmente Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Serbia e Slovacchia. L’operazione riguarda i servizi di processing e produzione carte, call center e back-office relativi a più di 13 milioni di carte di pagamento, 1,4 miliardi di transazioni nonché la gestione di più di 300.000 terminali POS e 6.500 ATM.
 
SIA ha inoltre firmato un contratto con Budapest Bank per l’erogazione di servizi di processing e issuing delle carte; il portafoglio della banca è stato migrato e il sistema è andato in produzione nell’ottobre 2018.
La tech-company tedesca SolarisBank, a cui SIA fornisce servizi di issuing, ha concluso la certificazione per le carte del circuito Visa, in aggiunta a quelle Mastercard.
 
In Italia, nel corso del 2018, tramite la propria l’infrastruttura tecnologica, SIA ha supportato il lancio del nuovo sistema di pagamento Samsung Pay, contribuendo ulteriormente alla diffusione dei servizi di mobile payment nel nostro Paese e proseguendo nel tradizionale percorso di innovazione al fianco delle banche.
 
Per quanto riguarda la rete di accettazione, accanto ad Alipay è stato attivato anche il servizio di pagamento WeChat Pay. Inoltre l’offerta di terminali si è arricchita della linea smartPOS, basata su sistema Android, per rendere disponibili a consumatori ed esercenti servizi a valore aggiunto.
 
Da sottolineare, tra le iniziative di innovazione di SIA di maggior successo, la realizzazione della piattaforma digitale che permette di pagare il biglietto della rete metropolitana urbana ed extraurbana Atm direttamente al tornello tramite carte contactless Mastercard e Visa. Il nuovo sistema di pagamento lanciato a Milano da Atm, per la prima volta in Italia, viene ad oggi offerto all’estero da primarie società del settore, come ad esempio quelle di Londra, Mosca, Chicago, Singapore e Vancouver.
 
Il 2018 ha confermato il ruolo della controllata SIApay come abilitatore dei servizi di issuing e acquiring a supporto delle istituzioni finanziarie nel settore della mobilità.
In ambito petrol, anche la controllata P4cards ha rafforzato il proprio ruolo di riferimento a livello nazionale, confermando il rapporto di partnership con primari attori del mercato. Nel settore sono state inoltre avviate anche le prime collaborazioni in materia di fattura elettronica.
 
Segmento “Payments”
 
Nel corso del 2018, il segmento Pagamenti ha raggiunto complessivamente i 3 miliardi di transazioni gestite, in calo del 2,4% rispetto al 2017. A fronte di un forte incremento dei volumi relativi a Jiffy (+79,3%) e ai servizi di Gateway (+10,3%), si è registrata infatti una diminuzione dei volumi legati a pagamenti non-SEPA e all’operatività di filiali di banche estere in Italia.
 
Gli Instant Payments rappresentano il cambiamento più significativo nel panorama globale dei pagamenti e sono la base per lo sviluppo dei servizi di pagamento del prossimo futuro. Nel 2018 la piattaforma digitale “SIA EasyWay” ha offerto a banche e altri Payment Service Provider (PSP) un rapido "go to market", supportando e gestendo a livello europeo i pagamenti istantanei disponibili sull’infrastruttura RT1 di EBA Clearing - sviluppata da SIA - nonché tutti gli altri strumenti di pagamento e incasso SEPA. Credit Agricole Italia e Banca Popolare di Sondrio figurano tra le prime banche ad aver adottato tale soluzione.
 
Nell’ambito dei pagamenti istantanei, SIA ha ottenuto a giugno 2018 la certificazione come primo Network Service Provider dall’Eurosistema (BCE e Banche Centrali nazionali dell'Eurozona) per fornire l’accesso a TIPS - Target Instant Payment Settlement - il nuovo servizio pan-europeo per il regolamento in moneta di Banca centrale dei pagamenti istantanei partito a fine dello scorso anno.
La rete SIAnet, che garantisce collegamenti diretti, sicuri e ultraveloci, è stata anche la prima a consentire il collegamento tra le banche e la piattaforma RT1 di EBA Clearing.
L’olandese ABN AMRO e la Banca Centrale della Lituania hanno scelto l’infrastruttura di rete di SIA per accedere agli instant payments.
 
Nel 2018, con l’introduzione della Payments Service Directive 2 (PSD2), SIA ha lanciato una nuova piattaforma di Open Banking per consentire a banche, fintech, corporate, PMI e Pubbliche Amministrazioni italiane ed europee di promuovere e accelerare la realizzazione di servizi di pagamento innovativi e per cogliere nuove opportunità di business oltre a garantire la compliance alla normativa.
 
Continua a suscitare interesse e riscontri sul mercato l’offerta Multinetwork per la gestione centralizzata dei rapporti interbancari a livello domestico e cross-border. Anche i servizi di Gateway tra aziende, banche e canali commerciali hanno registrato una crescita consistente dei volumi, in particolare grazie al contributo fornito dai servizi di pagamento disponibili su pagoPA.
 
Inoltre, per agevolare l’adeguamento alla nuova normativa sulla fatturazione elettronica, SIA ha creato l’app FatturAmica, utilizzabile dal titolare di partita IVA e dall’esercente per inizializzare l’emissione di una fattura a fronte di un acquisto.
 
Nell’ambito dei pagamenti digitali, il servizio Jiffy - sviluppato da SIA per trasferire denaro in tempo reale tra privati semplicemente utilizzando i contatti della propria rubrica telefonica ed effettuare pagamenti nei negozi - ha registrato un incremento sia del numero di aderenti (circa 130 banche), sia degli utenti registrati (5 milioni). Lo sviluppo della rete di accettazione si è focalizzata sui piccoli esercenti non dotati di terminali POS e sulla grande distribuzione organizzata con alcuni grandi player come Carrefour Italia e Iper.
 
Dall’autunno del 2018, è possibile pagare le bollette del Gruppo Hera tramite Jiffy semplicemente digitando il proprio numero di cellulare, senza bisogno di inserire i riferimenti della carta di credito o del proprio conto corrente attraverso l’app MyHera o i servizi on-line del Gruppo. Ogni cliente riceve una notifica sullo smartphone e con un semplice clic può autorizzare la transazione in tempo reale sul proprio conto corrente bancario.
 
Di particolare rilevanza, l’accordo tra SIA e Bancomat S.p.A per lanciare il nuovo servizio BANCOMAT Pay a partire da gennaio 2019. L’intesa prevede l’integrazione in BANCOMAT Pay del servizio Jiffy consentendo ai circa 37 milioni di titolari di carte PagoBANCOMAT di pagare, negli store e su e-commerce, inviare e ricevere denaro in tempo reale dallo smartphone in totale sicurezza utilizzando semplicemente il proprio numero di cellulare. L’accordo valorizza le sinergie tra l’innovativa tecnologia di Jiffy e la riconoscibilità di un brand molto diffuso in Italia come Bancomat per aumentare rapidamente l’utilizzo del nuovo servizio di pagamento.
 
Infine, si è consolidata la collaborazione tra SIA e importanti operatori finanziari nazionali per semplificare il collegamento degli Enti della Pubblica Amministrazione locale e centrale al PagoPa.
 
Segmento “Servizi Istituzionali”
 
Anche nel 2018 si conferma il trend di crescita delle transazioni gestite nel segmento dei Servizi Istituzionali che hanno raggiunto i 14 miliardi con un incremento del 6,7% rispetto all’anno precedente. In aumento anche i volumi gestiti da STEP2, la piattaforma tecnologica pan-europea di EBA Clearing per il regolamento dei pagamenti SEPA cui sono collegate oltre 4.800 istituzioni finanziarie di 34 paesi: rispetto al 2017, i bonifici (Sepa Credit Transfer) sono cresciuti del 5%, mentre gli incassi (Sepa Direct Debit) hanno registrato un +3%. SIA ha garantito livelli di servizio di eccellenza, raggiungendo per il sesto anno consecutivo il 100% di disponibilità ad EBA Clearing e alle banche aderenti.
 
Il forte interesse per gli Instant Payments ha trovato ulteriore conferma nel 2018, poiché rappresentano un importante supporto alla sempre maggiore diffusione dell'utilizzo di strumenti di pagamento su piattaforme mobile e allo sviluppo dell'e-commerce. SIA ha avviato per conto di EBA Clearing la prima infrastruttura paneuropea per gli Instant Payments che nel corso del 2018 ha gestito 10 milioni di transazioni.
 
Si è esteso, inoltre, il portafoglio delle Istituzioni Centrali che utilizzano le soluzioni di SIA: la società ha sviluppato il nuovo sistema Real-Time Gross Settlement della Banca Centrale della Danimarca ed ha così rafforzato ulteriormente il proprio posizionamento nei paesi nordici.
 
Nel 2018, SIA si è confermata partner tecnologico di riferimento del Gruppo London Stock Exchange, grazie ai livelli di eccellenza dei servizi forniti e allo sviluppo di nuove funzionalità di business per le piattaforme di servizio di fixed-income trading (MTS) e post-trading (Monte Titoli).
 
Dal punto di vista normativo, è diventata operativa in tutta Europa la Market in Financial Instruments Directive II (MiFID II) che ha l’obiettivo di consolidare la piazza finanziaria e tutelare sempre di più l’investitore finale.
 
In questo scenario, il mercato degli intermediari finanziari ha mostrato interessanti progressi, in particolare con il consolidamento di TODEAL, piattaforma leader nell'accesso al mercato primario del debito pubblico italiano ed internazionale, e di SIA EAGLE, tecnologia integrata di trade compliance per l'operatività sui mercati dei capitali, potenziata ulteriormente al fine di includere anche informazioni non strutturate quali telefonate, email e chat che si sono dimostrate essere molto utili nell’individuare i possibili comportamenti abusivi. Attualmente sono oltre 100 gli intermediari finanziari dislocati in 18 paesi che usano i sistemi di compliance e sorveglianza di SIA.
 
Nel 2018 sono ulteriormente proseguite anche le attività di sviluppo commerciale di SIABookBuilding, la nuova applicazione per la gestione del processo delle IPO che permette agli operatori finanziari di tutto il mondo di gestire su un’unica piattaforma diversi tipi di operazioni utilizzando simultaneamente i dati degli info vendor e accedere a funzionalità avanzate per la raccolta degli ordini, la gestione documentale, il monitoraggio delle attività di compliance e la generazione di report.
SIABookbuilding è stata utilizzata lo scorso anno in Italia anche per alcuni collocamenti sul mercato AIM.
 
A fine 2018, erano 44 le trading venues operanti in Europa e Stati Uniti collegate al “Financial Ring” di SIA che consente agli intermediari finanziari di accedere, attraverso un’unica infrastruttura di rete ad alta velocità e bassa latenza, alle principali Borse internazionali utilizzando i data center di Milano, Roma, Londra, Francoforte e New York.
I nodi attivi totali della rete SIAnet sono circa 570. Per il nono anno consecutivo il livello di servizio dei network services ha fatto registrare il 100% assicurando così la piena disponibilità dell’infrastruttura per 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, a supporto dell’erogazione dei servizi di SIA.
 
In complesso il traffico di rete esercitato sulla infrastruttura SIAnet è aumentato del 53% sul perimetro dell’intera infrastruttura gestita, portando i volumi a circa 120.000 GB di traffico movimentato su 1.000 Km di connessioni di rete con una disponibilità stabilmente al 100%.
 
Il 2018 è stato anche l’anno dell’avvio in produzione della nuova infrastruttura di rete SIAchain per supportare istituzioni finanziarie, corporate e Pubbliche Amministrazioni nello sviluppo e implementazione, in modalità sicura e protetta, di applicazioni innovative basate su tecnologia blockchain.
Grazie alla SIAchain, possono essere avviate e rese disponibili una serie di applicazioni di business dove la distributed ledger technology (DLT) rappresenta un’innovazione emergente per soddisfare le esigenze di specifiche community di membri registrati e approvati. SIA garantisce, inoltre, l’organizzazione di tali community in un contesto di trasparenza, riservatezza e sicurezza.
 
La SIAchain è stata selezionata per la sperimentazione operativa del progetto “Spunta Banca” - coordinato da ABI Lab, il Centro di ricerca e innovazione per la banca promosso dall’Associazione bancaria italiana - basato su tecnologia blockchain che ad oggi coinvolge 18 banche italiane. SIA partecipa al progetto insieme ad altri partner tecnologici come R3 e NTT Data.
 
In Belgio, SIA è entrata a far parte del gruppo di membri fondatori dell’IATBA (International Association of Trusted Blockchain Applications), guidata dalla Commissione Europea, che riunirà tutte le parti interessate impegnate a promuovere in maniera trasparente l'interoperabilità, la governance, la certezza giuridica e la fiducia nei servizi resi possibili dalle tecnologie Blockchain e Distributed Ledger.


PROPOSTA DISTRIBUZIONE DEL DIVIDENDO E CONVOCAZIONE E ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

Grazie ai risultati conseguiti nel 2018 con un utile netto pari a 84,6 milioni di euro e considerati gli obiettivi di crescita e di stabilizzazione della redditività nel tempo indicati nel Piano Strategico triennale, tenuto anche conto dell’indebitamento finanziario derivante dalle operazioni di acquisizione societarie concluse nel 2018, il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea degli Azionisti – che si terrà in prima convocazione il prossimo 16 aprile presso la sede di SIA in via Gonin, 36 a Milano - la distribuzione di un dividendo ordinario per l’esercizio 2018 pari a circa 60 milioni di euro corrispondenti a 0,35 euro per ciascuna delle 171.343.227 azioni.
 

Contatti Media:

Filippo Fantasia

Head of Media Coordination
Phone +39 02.6084.2833
Mobile +39 335.1202713
Email: filippo.fantasia@sia.eu