18 04/2016 14:00

Comunicati Stampa

La Banca Centrale della Nuova Zelanda sceglie SIA per realizzare il nuovo sistema interbancario dei pagamenti

La Banca Centrale della Nuova Zelanda sceglie SIA per il nuovo sistema RTGSScarica (PDF 43.78 KB)

Milano e Wellington, 18 aprile 2016 – La Reserve Bank of New Zealand (RBNZ), la banca centrale neozelandese, ha scelto SIA - leader europeo nel campo delle infrastrutture e dei servizi tecnologici dedicati alle Istituzioni Finanziarie, alle Banche Centrali, alle Imprese e alle Pubbliche Amministrazioni – per sviluppare il nuovo sistema Real-Time Gross Settlement (RTGS) che andrà a sostituire l’attuale Exchange Settlement Account System (ESAS).
 
Il Real-Time Gross Settlement (RTGS) è un sistema che gestisce automaticamente il regolamento delle operazioni di importo rilevante tra banche.
SIA si avvarrà di Perago, società controllata al 100% con sede a Pretoria (Sudafrica) specializzata in soluzioni per le banche centrali.
 
“Siamo molto orgogliosi di aver raggiunto questo importante accordo con la Reserve Bank of New Zealand – ha commentato Massimo Arrighetti, Amministratore Delegato di SIA – Con la RBNZ, il numero di banche centrali che hanno deciso di usare le tecnologie di SIA per sviluppare le loro infrastrutture di pagamento è salito a 14 tra Europa, Africa, Medio Oriente e ora anche in Oceania”.
 
Il Vice Governatore Geoff Bascand ha dichiarato: “L’approccio che abbiamo scelto è stato di individuare e utilizzare un sistema già esistente piuttosto che realizzarne uno nuovo su misura. Il contratto con SIA soddisfa proprio questo obiettivo. Il sistema RTGS di Perago ha una vasta gamma di funzionalità che pensiamo di utilizzare. Abbiamo cercato un sistema con una notevole capacità elaborativa e la soluzione di Perago ci permetterà di raggiungere una significativa crescita dei volumi e alti livelli prestazionali.”
 
La maggior parte delle funzionalità dell’attuale Exchange Settlement Account System sarà incorporata nel nuovo sistema, incluso il riacquisto automatico “overnight” dei titoli utilizzabili a garanzia, la gestione dei tassi d’interesse a scaglione, le funzioni di gestione e autorizzazione della liquidità e interfacce verso il sistema di messaggistica SWIFT.
 
“Dopo un’iniziale fase di pianificazione, nella seconda metà di quest’anno inizieremo a decidere opzioni e funzionalità per poi passare all’installazione del nuovo RTGS ” ha aggiunto Geoff Bascand.
 
Assieme all’implementazione del sistema RTGS di Perago, la Reserve Bank sostituirà anche la relativa infrastruttura IT dei sistemi di pagamento, al momento integrata nell’infrastruttura IT interna. Il nuovo RTGS opererà su un’infrastruttura IT dedicata che incorpora importanti caratteristiche in termini di ridondanza e resilienza.
 
“Il nostro obiettivo è di passare a una piattaforma moderna, ben supportata a livello internazionale, e di evitare costosi aggiornamenti del software e dell’hardware esistenti” ha detto Geoff Bascand.

Contatti Media:

Filippo Fantasia

Head of Media Coordination
Phone +39 02.6084.2833
Mobile +39 335.1202713
Email: filippo.fantasia@sia.eu