09 04/2014

Comunicati Stampa

SIA e Colt collegheranno la Deutsche Bundesbank a Target2-Securities

SIA e Colt collegheranno la Deutsche Bundesbank a T2SScarica (PDF 44.65 KB)

Milano e Londra, 9 aprile 2014 – SIA, in partnership con Colt, si è aggiudicata il bando di gara per collegare Deutsche Bundesbank a TARGET2-Securities (T2S), la nuova piattaforma unica europea per il regolamento delle transazioni in titoli domestiche e cross-border.
Deutsche Bundesbank è una delle più grandi banche centrali del mondo ed è responsabile della vigilanza continua dei sistemi di solvibilità, liquidità e gestione del rischio dei circa 2.300 istituti di credito presenti in Germania. Insieme ad altre banche europee, la Bundesbank determina la politica monetaria e lavora per la stabilità del sistema finanziario e di quello dei pagamenti.

Deutsche Bundesbank prenderà parte alla prima fase di migrazione a TARGET2-Securities, prevista per giugno 2015. Si stima che sull’infrastruttura di rete di SIA e Colt viaggerà la maggior parte delle transazioni generate da banche e depositari centrali (CSD) partecipanti alla prima “wave” di migrazione a T2S.

“La prestigiosa vittoria del bando di gara della Deutsche Bundesbank dimostra che SIA e Colt hanno caratteristiche tecnologiche di assoluta eccellenza in termini di affidabilità, solidità e sicurezza delle proprie infrastrutture a livello internazionale. Al tempo stesso è un’importante conferma del fatto che il mercato delle soluzioni e dei servizi di rete per il settore finanziario europeo è aperto e competitivo” ha commentato Gian Bruno Mazzi, Senior Vice President di SIA. 

“Con la prima fase di migrazione verso T2S che si avvicina, per depositari centrali di titoli e banche di tutta Europa è giunto il momento di decidere i service provider cui affidarsi. Siamo estremamente lieti di poter collaborare a questo progetto insieme a Deutsche Bundesbank, una delle più grandi banche centrali al mondo,” ha dichiarato Mimmo Zappi, General Manager Italy, Colt. 

TARGET2-Securities, progetto promosso dalla BCE che sarà gestito da quattro banche centrali (Banca d’Italia, Deutsche Bundesbank, Banque de France e Banco de Espana), si inserisce tra le iniziative per la creazione del mercato unico europeo dopo l’Euro, TARGET2, SEPA (Area Unica dei Pagamenti in Euro) e PSD (Direttiva sui Servizi di Pagamento). Secondo le previsioni della Banca Centrale Europea, TARGET2-Securities potrà gestire una media giornaliera di oltre 1 milione di transazioni in titoli contribuendo anche a una significativa riduzione dei costi del regolamento transfrontaliero.