3D Secure

Il servizio SMS Alert consente agli Issuer di raggiungere i titolari di carte in qualsiasi luogo e momento.

SIA 3-D Secure è completamente conforme allo standard di autenticazione Internet sviluppato dai principali schemi di carte.

3-D Secure è un metodo di autenticazione delle transazioni che non consente transazioni con carta non presente (CNP) e transazioni con chip e PIN, in quanto gli acquisti vengono effettuati online. Infatti, gli Issuer devono poter disporre di uno strumento per verificare che la persona che effettua un pagamento di e-commerce sia un titolare di carte autorizzato. Il processo di verifica è denominato autenticazione del pagamento.

L'autenticazione 3-D Secure impone che i titolari di carte registrino la propria carta per poter usufruire di questo servizio.

Si tratta di un processo effettuato una sola volta, che avviene nel sito Web dell'Issuer della carta e richiede che il titolare risponda a diverse domande di sicurezza, la cui risposta è nota solo all'Issuer e al titolare della carta. Il titolare della carta seleziona una password e accetta una frase segreta, che verrà utilizzata dall'Issuer della carta durante ogni transazione online. I titolari di carte possono acquisire familiarità con questo servizio in tutta semplicità, in quanto è molto simile all'immissione di un PIN alla cassa di un esercizio.

La tecnologia 3-D Secure ridurrà la possibilità di utilizzo fraudolento delle carte grazie all'autenticazione del titolare della carta al momento effettivo della transazione e successivamente riducendo l'esposizione a transazioni e chargeback oggetto di controversia di questo tipo.

Vantaggi:
  • protezione dall'utilizzo non autorizzato delle carte
  • opportunità di sfruttare le tecniche di autenticazione dei titolari di carte come quelle utilizzate per i servizi di banking online
  • riduzione del numero di chargeback fraudolenti che rappresentano la proporzione maggiore nell'ambiente Internet
  • opportunità di incrementare le vendite e di ridurre le transazioni oggetto di controversia.