SWIFT Connectivity Management

Il servizio SWIFT Connectivity Management (SCM) consiste nell’ accesso logico di rete tra la sede di clienti SIAnet e la rete IP di SWIFT.

L’outsourcing della connettività risulta essere più semplice e vantaggioso del dover gestire l’accesso in autonomia, liberando risorse interne, riducendo costi e complessità operative e beneficiando dell’esperienza decennale di SIA nella fornitura e gestione di servizi di connettività e consulenza professionale in ambito SWIFT.

Il Servizio SCM è adatto a qualsiasi istituto finanziario (quali ad esempio banche retail, banche centrali, broker/dealers, CSD, Trading Venues, investment manager) e azienda che hanno bisogno di accedere alla rete SWIFTNet per i servizi di messaggistica.

Il Servizio SCM è adatto a qualsiasi istituto finanziario (quali ad esempio banche retail, banche centrali, broker/dealers, CSD, Trading Venues, investment manager) e azienda che hanno bisogno di accedere alla rete SWIFTNet per i servizi di messaggistica.

Le soluzioni di collegamento SCM:
SIA offre due modalità di accesso alla rete SWIFTNet, in base alle diverse esigenze di traffico e di business dei clienti:

  • Alliance Connect GOLD
  • Alliance Connect SILVER

La soluzione Alliance Connect GOLD si basa su due linee dedicate: i circuiti di due carrier distinti, sia per il canale primario sia per il canale di back-up, aventi stessa capacità di banda trasmissiva.

L’accesso alla rete SWIFTNet avviene attraverso due canali virtuali crittografati, configurati sui CPE presenti presso la sede del Cliente. Questa soluzione è adatta a organizzazioni i cui volumi giornalieri di transazioni superano i 40.000 messaggi e l’affidabilità e i meccanismi di ripristino automatico sono fattori di primaria importanza.

La soluzione Alliance Connect Silver è basata su una linea dedicata quale canale primario e utilizza la rete pubblica Internet quale canale di back-up.
Per tale soluzione SIA fornisce al Cliente la connessione, la configurazione di rete necessaria per l’accesso primario basato su linea dedicata e la crittografia del canale. Per il canale di back-up è cura del Cliente assicurare, collegare e configurare i VPNbox SWIFT direttamente alla rete pubblica Internet.
Questa soluzione è indicata a tutte quelle realtà i cui volumi giornalieri di transazioni rientrano nel range dai 1.000 ai 40.000 messaggi; l’affidabilità e i back up di linea prevedono l’utilizzo di risorse Internet già in essere presso la sede del Cliente.

Collaborazione tra SIA e SWIFT
Da oltre 30 anni partner tecnologico per il sistema bancario e finanziario italiano e internazionale, SIA riveste un ruolo di primo piano nel percorso di armonizzazione del mercato europeo dei pagamenti.

SIA collabora con SWIFT dagli anni 90, prima supportando la connettività SWIFT X.25 e l'hosting del "SWIFT PoP", poi diventando il punto di riferimento nella migrazione al protocollo IP “FRAME RELAY” e nell’approccio “multi-vendor network” negli anni 2000.

La stretta relazione tra SIA e 2 dei 4 partner tecnologici di rete abilitati da SWIFT per l’accesso alla rete SWIFTNet sta offrendo vantaggi a numerosi clienti in Europa in termini di sicurezza, scalabilità, alta affidabilità e ridondanza grazie al “dual-sourcing”.